San Luigi Maria di Montfort, missionario del Vangelo di salvezza

Invocazione allo Spirito Santo

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Vieni, santo Spirito,
riempi i cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore.
Manda il tuo Spirito e tutto sarà creato.
E rinnoverai la faccia della terra.

In ascolto
Dal Vangelo secondo Matteo (28,16-20)

Gli undici discepoli, intanto, andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato. Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono. Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato.
Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Dalla Lettera 5 di san Luigi di Montfort

«Provo grandi desideri di far amare Nostro Signore e la sua Santa Madre, di andare, in maniera povera e semplice, a fare il catechismo ai poveri della campagna e di incitare i peccatori alla devozione verso la Santissima Vergine».

Meditazione

San Luigi di Montfort è universalmente conosciuto non soltanto come apostolo della vera devozione alla Vergine, ma anche come grande missionario popolare. Era un uomo che aveva il carisma di toccare i cuori e ha messo a disposizione questo dono di Dio per predicare le missioni.  Nel 1706 venne nominato “Missionario apostolico” da papa Clemente XI. Era il segnale forte che attendeva per mettersi in cammino ed evangelizzare le città e i paesi dell’Ovest della Francia, allo scopo di far rivivere lo spirito e la fiamma dell’impegno cristiano nei cristiani, facendo loro rinnovare le promesse del battesimo. 

San Luigi di Montfort ha preso sul serio l’ultima consegna di Gesù agli Undici: «andate», nella convinzione che il più alto grado, cioè la perfe­zione della vita spirituale consiste «nell’acquisire la luce e l’afflato necessari per ispirare agli altri l’amore della Sapienza e condurli alla vita eterna» (AES 30).

Questo imperativo del Signore è per noi oggi. Incontrare il Risorto e rispondere alla sua chiamata non è mai trattenerLo per sé e a sé, perché «che amore è quello che non sente la necessità di parlare della persona amata, di presentarla, di farla conoscere?» (Francesco, EG 264)! La nostra esistenza di cristiani è proiettata al di fuori di noi. La fede non può mai ripiegarsi su di sé, ma deve essere slancio verso l’annuncio e verso il bisogno dell’altro. La fede è mettersi in cammino, non per sé stessi, ma soltanto per portare Gesù, la Sapienza eterna ed incarnata, il vero e unico tesoro che noi abbiamo da dare all’umanità. È di essa che gli uomini e le donne del nostro tempo hanno profonda nostalgia, anche quando sembrano ignorarlo o rifiutarlo.

Ancora oggi san Luigi di Montfort ci apre alla consapevolezza che “ogni cristiano è missionario nella misura in cui si è incontrato con l’amore di Dio in Cristo Gesù; non diciamo più che siamo discepoli e missionari, ma che siamo sempre discepoli-missionari(Francesco, EG 120).

Dal Cantico del Padre di Montfort: Propositi e preghiere di un perfetto e zelante missionario (C 22,1.29.31)

«È finita, io corro per il mondo,
ho preso un umore vagabondo
per salvare il mio povero prossimo.
Come! Vedrò l’anima del mio caro fratello
perire ovunque per il peccato,
senza che il mio cuore ne sia toccato?
No, no, Signore, troppo è preziosa»

«Dammi, Signore, ti prego,
uno zelo tutto pieno di intraprendenza;
mostrami la verità intera;
Bruciami di una fiamma nuova,
insegnami qualche segreto
che rende l’uomo più perfetto,
più prudente e più fedele.

«Io sono pronto, o Gesù mio Maestro,
a predicare dappertutto, ad andare 
sostenuto dalla tua forza;
fa’ di me il tuo missionario».

Preghiera litanica affidata a san Luigi Maria di Montfort

San Luigi di Montfort,
intercedi per noi presso il Signore.
Degno servo di Dio solo…
Discepolo fedele della Sapienza incarnata…
Cuore docile allo Spirito Santo…
Schiavo di Gesù vivente in Maria…
Annunciatore della grazia della Croce…
Missionario del Vangelo di salvezza…
Animatore di sincera conversione…
Maestro di sapienza evangelica…
Fedele figlio della Serva del Signore…
Predicatore della Madre del Redentore…
Amico dei poveri e degli ultimi…
Educatore del popolo di Dio…
Guida alla professione della vera fede…
Pastore sollecito del bene della Chiesa…
Collaboratore obbediente dei Pastori della Chiesa…

Tu che vedi il volto dell’Altissimo,
ottienici la perseveranza della fede.
Tu che splendi nell’infinita carità,
ottienici il puro amore.
Tu che esulti per l’eredità ricevuta,
ottienici la beata speranza.
Tu che vivi nella santa Gerusalemme,
ottienici lo spirito di preghiera.
Tu che stai davanti al trono dell’Agnello,
ottienici la sapienza della croce.
Tu che attingi alla sorgente della Vita,
ottienici l’obbedienza allo Spirito.
Tu che contempli la Madre del Signore,
ottienici la vera devozione a Maria.
Tu che sei accanto agli Apostoli di Cristo,
ottienici l’ardore della missione.
Tu che gusti la comunione dei Santi,
ottienici l’amore alla Chiesa.
Tu che siedi alla mensa del Regno,
ottienici la corona della gloria.

Preghiera conclusiva

Padre nostro…

O Dio, che nella tua provvidenza vuoi aver bisogno di noi per far risuonare nel mondo il Vangelo di Cristo, con l’aiuto della Vergine Madre e l’intercessione di san Luigi di Montfort, rendici degni annunziatori e testimoni della parola che salva. Amen. 

Fonte: www.mariedenazareth.com