Maria, santuario e riposo della Trinità

Ascolto la Parola di vita

Dal Vangelo secondo Giovanni     

In quel tempo Gesù disse: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto» (14,23-26).

Contemplo con Luigi di Montfort

Dal Trattato della vera devozione a Maria (cfr. VD 5)

«Maria è il santuario e il riposo della santa Trinità, dove Dio si trova in modo magnifico e divino più che in qualsiasi altro luogo dell’universo».

Rifletto

Maria è spazio di amore in cui la presenza intima e costante della Trinità, promessa a coloro che ascoltano la voce del Signore, si è realizzata in pienezza. Beata per aver ascoltato e tradotto in opere la divina Parola, Dio ha preso dimora in lei e Maria è divenuta spazio di azione delle tre Persone della Trinità. 

L’amore trinitario a cui siamo chiamati si accresce e si perfeziona se noi siamo uniti a Maria e la contempliamo nella sua relazione con le tre Persone divine. Assimilando l’atteggiamento mariano della disponibilità, siamo resi casa della Trinità. Con Maria e in Maria impariamo ad esistere totalmente immersi nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, vivendo in tal modo il nostro battesimo nei tratti della figliolanza nei confronti del Padre, della maternità spirituale nei confronti del Figlio e della sponsalità in relazione allo Spirito Santo.

Ripetendole ogni giorno Totus tuus, ci affidiamo a Maria perché ci richiami sempre alla mente e al cuore che la Trinità è la fonte della nostra vita, il termine fisso del nostro ultimo ed eterno destino, il modello della nostra comunione fraterna e del nostro essere Chiesa. Ci ottenga di divenire persone «trinitarie» che scelgono di esistere per Dio e per gli altri, perdendoci nell’amore che tutti unisce.

Prego

«Ti saluto, Maria, figlia prediletta del Padre.
Ti saluto, Maria, madre mirabile del Figlio.
Ti saluto, Maria, sposa fedelissima dello Spirito Santo.
Ti saluto, Maria, tempio augusto della santissima Trinità.
Ti saluto, Maria, amata Signora, tenera Madre,
Regina del mio cuore!

O Figlia del Re dei re,
fa’ che per mezzo dello Spirito Santo, tuo fedele Sposo,
e di te che gli sei fedele Sposa, sia formato perfettamente
nei nostri cuori Gesù, tuo amatissimo Figlio,
alla maggior gloria del Padre.

(cfr. Coroncina 4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *